La Lecce Sotterranea – il Museo Faggiano

Museo Faggiano, vista dell'ingresso

Il “Museo Faggiano” nasce in un edificio storico quando il proprietario dell’immobile, il sign. Luciano Faggiano, nel 2001, deve eseguire dei lavori di manutenzione per le perdite d’acqua nel pavimento.

Museo faggiano

Durante i lavori riaffiorano dei reperti archeologici di grande interesse per quel che riguarda le antiche civiltà che popolarono Lecce.

2000 anni di storia in un edificio nel centro di Lecce

Deciso a far riemergere 2000 anni di storia cittadina, il sign. Faggiano, assieme alla sua famiglia, prosegue con i lavori di recupero del patrimonio archeologico, supervisionati dalla Soprintendenza dei beni culturali di Taranto e guidati dagli architetti Franco e Maria Antonietta De Paolis.

Tali scavi proseguono fino al 2007 con la messa a nudo delle opere scavate nella roccia.

Museo Faggiano

I reperti e le stanze nella roccia

Sono state recuperate, rese visibili e visitabili dei vani cantina, un pavimento presumibilmente di epoca messapica (V sec. a.C.) con dei fori circolari scavati nella roccia che servivano per la costruzione delle capanne, una grande cisterna scavata in roccia a sezione campaniforme a pianta ovale risalente al XV-XVI secolo, un`altra cisterna a pianta rettangolare, un ampio silos a pianta circolare utilizzato per conservare grano e derrate in epoca medievale.

Museo Faggiano

Gli scavi hanno dato luce a resti di una struttura muraria, una vasca a pianta circolare, un`altra cisterna molto ampia, un pozzo profondo 10 metri dal quale si puo’ vedere l’acqua del fiume Idume, una cisterna a pianta quadrilatera, una vasca rettangolare e numerosi anfratti scavati in roccia.

Le tombe e le strade sotterranee

Tra le opere scavate in roccia si puo` ammirare una piccola tomba di bambino, una tomba grande comune , un essiccatoio in roccia usato per decomporre i morti, un tratto di strada sotterranea che collegava l`edificio ad altri siti.

Molti sono i reperti di ceramica riaffiorati, ora custoditi nelle bacheche in vetro ed esposti al pubblico.

Museo Faggiano

Si è inoltre scoperto che l’edificio,fino al XVI-XVII secolo, fu un convento di suore.

La Stampa internazionale

Dell’importante scoperta e dei grandi lavori di recupero ne ha parlato la stampa internazionale, tra cui “The New York Times”, “Le Monde”, il “Daily Mail”, l’ “Indipendent”, il “China Times”, il “Mirror” ed altri ancora.

Il grande contributo alla riscoperta della storia cittadina da parte del Sign. Faggiano è stato riconosciuto e pluripremiato negli anni dalla  United States Mission To The United Nations Agencies e nella VII edizione “Premio Tekné”.

 

Orari e tariffe per la visita del museo:

Il costo di ingresso al museo Faggiano per i singoli visitatori è di € 5,00

Sconto Famiglia: da 0 a 8 anni GRATIS, da 8 a 16 anni € 3,00.

Per gruppi superiori 15 persone il costo è di € 3,00. Si prega di contattare in anticipo.

A favore dell’associazione culturale Idume che si occupa del mantenimento e della salvaguardia del museo.

Il museo Faggiano è aperto ogni giorno dalle 9.30 alle 20.00.

Sito internet http://www.museofaggiano.it

 

Contatti
Telefono: 0832 300528
Cellulare: (+39) 360722448
E-mail: info@museofaggiano.it
Mappa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *